DeutschItalianoFrançaisEnglishDanskPolski
Proven Winnerscontatto

Predatori naturali in alternativa alla lotta chimica

Proven Winners si dedica nell’ibridazione, non soltanto nel trovare nuove varietà per un perfetto balcone a casa sua, ma anche per nuove tecniche di coltivazione alternative per proteggere l’ambiente, come anche i collaboratori e il consumatore finale contro i fitofarmaci chimici. Infatti, la lotta biologica nella nostra produzione di giovani piante è fondamentale e comincia già nelle piante madri, il materiale primario. Come tutti sanno nella natura per ogni parassito esiste un insetto beneficio, chiamato predatore, che mette in equilibrio la bilancia in caso i parassiti diventino troppo potenti. Questa tecnica viene usato dei nostri giardinieri che lanciano regolarmente i predatori nelle colture per evitare preventivamente una infestazione dei parassiti. I nostri tecnici collaborano strettamente con istituti e ditte specializzati nella lotta biologica per avere le migliori conoscenze sugli insetti e i loro cicli di vita. Questa conoscenza è il presupposto di base per avere un risultato ottimale con la lotta biologica. Altre condizioni sono: un’igiene generale interna e fuori dalle serre di coltivazione, una chiusura ermetica delle serre con rete anti insetti e materiale di partenza sano e senza insetti. Ma soprattutto un controllo permanente, regolare dei parassiti.

 Lavorare con i predatori naturali hanno i seguenti vantaggi:

 - uomini, animali e piante non sono in pericolo

  • - non ci sono residui sulle piante e nell’ ambiente
  • - i parassiti non creano resistenze contro i fitofarmaci
  • - non ci sono giorni di carenza o altre limitazioni
  • - non ci sono bruciature sulle foglie causati da un trattamento chimico usato in modo inadeguato
  • - i predatori muoiono, se non trovano parassiti

Proven Winners  ha notato che solo con un alto livello di coscienza ambientale possiamo far fronte ai problemi di oggi, soprattutto nella floricultura dove riusciamo con una coltivazione alternativa a risparmiare concime e fitofarmaci.

 Nella floricultura professionale si lancia predatori contro:

In questo momento Proven Winners  lavora con successo con un acaro come predatore contro i parassiti del tripide e la mosca bianca, i principali insetti che colpiscono le colture della Proven Winners. In caso delle infestazioni con ragno rosso, si usa un lancio curativo con un acaro particolare e nematodi contro larve che attaccano le radici.

Il lancio dei predatori viene fatto dai nostri giardinieri a base di un programma concordato  con una ditta specializzata. Importante lanciare i predatori subito dopo l’arrivo, dato che si tratta d’insetti vivi, conviene farli uscire al più presto dai contenitori. I predatori arrivano nei contenitori in forma di nife e insetti adulti che vanno subito alla ricerca dei parassiti. Gli acari sono microscopici. Il dosaggio per metro quadrato degli insetti dipende dalla popolazione dei parassiti, si distingue fra un lancio preventivo senza presenza, una presenza leggera e un lancio curativo con presenza forte. La Temperatura e l’umidità nella coltivazione sono fattori importanti per la scelta dei predatori e un risultato soddisfacente. Gli insetti, secondo la specie, hanno bisogno delle temperature e umidità particolari che non possono essere troppo basse o elevate altrimenti il loro ciclo di vita è molto lento e corto. I predatori sono assolutamente innocui per l’utente e per le piante. Quasi tutti i predatori sono monophagous, significa specializzati per determinati parassiti, se non li trovano in un certo tempo, muoiono anche loro. Per questo motivo non possono diventare mai una peste.

Attualmente la lotta biologica viene usata quasi esclusivamente dai produttori di orticultura e floricultura, perché ci vuole una conoscenza dei parassiti e predatori. Per il consumatore finale invece si trova difficilmente ancora prodotti per la lotta biologica in commercio

Ulteriori informazioni: www.koppertbio.com

Come funziona la lotta biologica?
Video illustrativo: http://www.youtube.com/watch?v=Hj3DwimxvvY&feature=related

 


La lotta biologica

La lotta biologica è un insieme di diversi fattori e comincia con la corretta scelta delle piante per il suo luogo. Proven Winners, significa non solo testare le nuove varietà per la loro bellezza o colore, ma soprattutto per la loro resistenza contro malattie e insetti. In diversi campi di prova, in diversi paesi del mondo la Proven Winners  fa la selezione e solo le varietà più robuste vengono scelte per il vostro giardino o balcone per garantire una crescitá facile e soddisfacente.

Altri fattori sono ovviamente la giusta densità delle piante nel giardino, il substrato adatto per la specie nel vaso o le ottimali condizioni del terreno per avere delle piante sane e vigorose. Come una pianta sana è più resistente contro malattie e parassiti, sarebbe da evitare assolutamente una carenza o una salinità elevata (troppo concime). La giusta scelta del substrato è molto importante per avere delle piante belle sul balcone. Spesso si trova nel commercio un substrato ricco di torba nera, che è poco stabile nella sua struttura e rimane molto tempo bagnato, per questo motivo si possono verificare malattie al coletto o alle radici. Si consiglia di controllare bene la miscela del substrato al momento dell’acquisto che abbia una grande percentuale di torba bianca o comprarlo direttamente a un suo vivaio di fiducia. Inoltre la concimazione di base del substrato è importante per garantire la pianta una buona partenza. Una densità troppo fitta delle piante nel giardino o nella vaschetta sul balcone aumenta l’umidità e di conseguenza anche il rischio di un’infezione fungina, perché il terriccio rimane più bagnato e influisce negativamente la crescitá delle radici. Perciò rispettare sempre il fatto che alla pianta arriva abbastanza luce e aria.

Nel giardino invece conviene di usare come base un composto che viene incorporato nel terriccio. Il movimento del terriccio aumenta la crescitá delle radici, perché entra più aria e la struttura diventa più leggera, oltre alle uova e alle larve dei parassiti diventano una preda facile per gli uccelli o per i predatori naturali. Il composto invece garantisce una concimazione regolare quando viene decomposto e fornisce alla pianta i suoi elementi nutritivi necessari.

Nella lotta biologica esistono anche dei prodotti per rafforzare la pianta o funghi, che sono antagonisti ai funghi dannosi e naturalmente anche i predatori naturali. I preparati biologici per rafforzare le piante aumentano le difese naturali della pianta e la resistenza contro i parassiti senza lasciare residui chimici nella pianta o danneggia l’ambiente, uomo o animali. Questi preparati sono per esempio estratti di alghe o piante come l’ortica, loro sono molto facile nel suo uso e alcune possono essere preparate semplicemente a casa.

L’utilizzo di funghi antagonisti nella produzione di piante contro funghi dannosi terricoli è nella pratica consueta e funziona molto bene. I funghi antagonisti impediscono e disturbano lo sviluppo dei funghi dannosi; importante utilizzarli preventivamente che significa poco prima di piantare le piante nel substrato. Uno dei funghi antagonisti usati nella produzione di giovani piante o piante finite è il Trichoderma harzianum, molto efficace contro malattie sulle radici, marciume del colletto o dello stelo.

Nel commercio si trovano attualmente diversi prodotti per rafforzare le piante o funghi antagonisti anche per il consumatore final.